Dirigente Scolastico

prof. Luigi Melpignano

Rendicontazione Sociale

Inclusione

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Scuola-Lavoro

Collaboriamo con...

GDPR-Privacy

Amm. Trasparente

Newsletter

R.S.U. - Bacheca

Link Utili

L’Istituto «Galileo Ferraris» di Molfetta insieme al «Tommaso Fiore» di Modugno, al «Colamonico» di Acquaviva delle Fonti ai professionali «Luigi Santarella» e all’«Ettore Majorana» di Bari, sono considerati fra le migliori scuole della Puglia.
Lo ha stabilito la nuova edizione di Eduscopio della Fondazione Agnelli che, dopo l’esordio sperimentale nel 2014, adesso copre tutto il territorio nazionale: Comune per Comune viene analizzata infatti la qualità degli istituti italiani sulla base dei due principali “compiti educativi” (a cui dovrebbe tendere il nostro sistema d’istruzione secondario), vale a dire la capacità di licei, istituti tecnici e professionali a preparare (e perchè no, a orientare) i ragazzi a un successivo passaggio agli studi universitari o all’ingresso nel mondo del lavoro. Ne parla il quotidiano “Il Sole 24ore” che illustra questo metodo. Il percorso, gratuito, sul portale è piuttosto semplice; e sono molte le informazioni che si possono ottenere (sono stati analizzati dati di circa 1,1 milioni di diplomati italiani - in tre successivi anni scolastici, il 2011/2012, il 2012/2013, il 2013/2014 - in più di 6mila scuole superiori).
Proviamo a fare qualche esempio? Se i genitori vivono a Milano, e vogliono far frequentare al figlio un istituto tecnico, il più adatto a un successivo impiego in azienda, ecco in pochi click una lista di scuole “selezionate” nel raggio di 10, 20, 30 km dalla propria casa, dal «Falcone Righi» di Corsico all’«Enrico Fermi» di Castellanza, al «Carlo dell’Acqua» di Legnano, solo per citarne alcuni. Tutti “plessi” che mostrano percentuali di diplomati occupati superiori al 60%; e per di più con mansioni abbastanza coerenti con il percorso di studi svolto in classe.
Cliccando sulla singola scuola è possibile, poi, conoscere, anche, il tempo di attesa per il primo contratto “significativo” (all’istituto «Via Copernico» di Roma è 266 giorni); se l’impiego è stabile (o a termine), se si studia e lavora contemporaneamente, e addirittura quanto distante dalla propria abitazione è la “fabbrica” (al «San Paolo» di Sorrento, è un altro esempio, il tragitto medio entro il quale i diplomati hanno trovato lavoro è due Km).